PEDICURE SPA


Come va effettuata una Pedicure da SPA ? Prima di tutto, il primo passaggio è quello della pulizia, spesso infatti ci sono comunque dei residui dello smalto precedente che vanno accuratamente rimossi. Usando un dischetto di cotone imbevuto di prodotto, si elimina il colore con una pressione dalla base alla punta. È bene sapere che esistono prodotti delicati, che non contengono acetone, ciò permette di non aggredire chimicamente l’unghia.

Il passaggio successivo prevede una lima di cartone, oppure di vetro, modella le unghie. Ovviamente va ricordato che è meglio tenere quelle dei piedi sempre piuttosto corte e di una forma quadrata. Occhio però a non ridurle troppo ai lati altrimenti tendono a ricrescere in modo scorretto, di fatto questo può portare a problemi di unghie incarnite, principalmente per chi ne soffre.

Per rendere la base di lavoro, pulita e lineare si usa massaggiare le cuticole con un po’ di olio o con una crema specifica per renderle più morbide e spingile verso il basso con un bastoncino in legno. Per poi tagliare, con un tronchesino, la pelle in eccesso. Questa parte è fondamentale, avere un unghia ben curata con un contorno che lascia a desiderare può inficiare anche nella stesura corretta dello smalto.

Questi sono momenti importanti che permettono di prendersi cura totalmente anche del piede. Le nostre estremità infatti, non dovrebbero mai essere trascurate, basta partire con una gommage esfoliante per eliminare la pelle secca e ammorbidire le zone indurite insistendo soprattutto sui talloni che devono essere sempre lisci e levigati.

Viene di conseguenza che il passaggio successivo sia quello di fare la stessa cosa che si farebbe con le mani, ovvero ammorbidire i piedi con una crema. È sempre consigliabile comunque una formula che si assorbisca rapidamente e che non lasci la pelle unta, va applicata con un massaggio dalla punta verso la caviglia.

Il passaggio successivo dipende dalla qualità stessa delle unghie, se si sta lavorando con unghie fragili che si sfaldano o si spezzano facilmente, bisogna usare un prodotto a base di cheratina, il quale le aiuta a crescere più forti. Se poi si tratta di un caso particolare, basta applicalo due volte e lasciarlo asciugare molto bene prima di stendere la base.

Siamo arrivati quasi alla fine, con un passaggio che è obbligatorio, ovvero stendere la base, prima di passare il colore. Questo perché la pellicola invisibile che si va a creare protegge l’unghia da indebolimenti, macchie e striature, provocate dallo smalto colorato. Non solo se non si intende stendere del colore è consigliabile comunque stendere questa base, per proteggerla comunque da piccoli danni che, a lungo andare, possono essere provocate, non solo dallo smalto ma anche da eventuali altri agenti che magari si utilizzano al lavoro o da cattive abitudini. Questo allo stesso tempo, leviga la superficie facilitando l’applicazione dello smalto colorato.

A questo punto basta applicare il colore dalla base dell’unghia verso la punta tirandolo bene. Spesso conviene, lasciar asciugare due minuti e dare una seconda mano. Per terminare poi con un fondamentale top coat che permette una certa durata.