PEDICURE SPA COME VA EFFEETTUATA


Pedicure, perché è importante

 

 

Purtroppo ancora nel 2017, molti sottovalutano l’importanza di un buon pedicure. Eppure da quando l’uomo ha assunto la posizione eretta, i piedi sono sottoposti a un carico davvero notevole.

Questi devono sopportare l’intero peso della persona e a volte anche molto di più, basti pensare che una persona di 70 kg che compie un piccolo salto in verticale, arriva a pesare l’equivalente di 110 kg.
Il risultato è che la vita frenetica di oggi, porta sempre più persone a soffrire di problemi ai piedi. Inoltre non è neanche da trascurare l’aspetto estetico, quante volte capita di passeggiare con scarpe aperte, esponendo i propri piedi alla vista di tutti. Diventa veramente molto triste quando, si presenta uno scenario abominevole alla vista di chi magari sta salendo delle scale e si ritrova questo scenario avanti.
Per tanti altri motivi ancora essi vanno trattati con tutti i riguardi necessari, per prevenire infezioni funginee, callosità della pelle, dolori articolari, unghie incarnite. Questo permetterà di camminare tranquillamente, sena soffrire di alcun tipo di dolore o problematiche varie che possono inficiare sulle nostre facoltà.
Quindi come va effettuata una pedicure da SPA http://www.maisonbeautebiella.it/ con le giuste linee guida per la salute dei piedi?
Prima di tutto bisogna ricordare che per molti mesi durante l’anno, essi vivono praticamente chiusi e costipati in scarpe che spesso strette, che provocano dolori perché ne deformano la forma.
Di fatto molte volte, forse anche a causa delle crisi, molti italiani tendono a portare scarpe di scarsissima qualità che mettono seriamente in pericolo, prima il piede e poi tutte le altre ossa che seguono, fino alla schiena. Alle scarpe aggiungiamo inoltre le calze e si può intuire come la respirazione della pelle sia davvero compromessa.
Tutto questo può portare ai problemi sopra indicati, per questo è sempre consigliato, non solo nella stagione estiva, far prendere aria ai piedi e permettere loro di muoversi liberamente. Ma sopratutto prendersi cura della pelle, dalla sua cura deriva la lontananza di tante patologie e inestetismi.
Essendo il punto più basso del corpo umano, la loro posizione fa sì che il sangue ristagni a lungo nei piedi e che ci sia quindi una cattiva circolazione. Di conseguenza si crea una sorta di cuscinetto idrostatico che permette di proteggere le articolazioni dai contraccolpi del terreno, andando a comprometterne la funzionalità del piede.
In sostanza è il classico gonfiore ai piedi che tutti avvertiamo dopo giornate passate in piedi, soprattutto d’estate. Per questo è sempre buona norma procedere con dei pediluvi con acqua fredda, che provocano la costrizione dei capillari periferici, facendo risalire il sangue verso l’alto.
Se poi si associa il tutto a prodotti idonei che ammorbidiscono la pelle, magari con un bel massaggio ci si renderà conto che non si sta facendo altro che migliorare le proprie giornate future, quando si sarà nuovamente costretti a stare alzati, per tutto il giorno.
Ovviamente il passaggio successivo è la cura delle unghie. È opportuno provvedere a tagliare le unghie abbastanza corte, così da impedire ripiegamenti su se stesse all interno delle scarpe. Inoltre queste non devono essere arrotondate agli angoli, ma di forma quadrangolare, così da non correre il rischio che cresca sotto la pelle laterale delle dita, andando verso un unghia incarnita.